Anonymous asked: "capitolo psicofarmaci. cosa pensi a riguardo."

hellpacso:

Partiamo dal fatto che non voglio giudicare chi ne fa uso e che ogni persona ha una storia personale. Posso dirti il mio punto di vista. Penso che si dovrebbe lavorare molto di più su noi stessi anzichè assumere farmaci per tenere a bada ansie e nevrosi. Così come le abbiamo create le possiamo far passare. Detto questo posso dirti che è umano soffrire, dovremmo imparare a soffrire in maniera naturale, saperlo fare non è da tutti.

anche chi non sa soffrire non si deve inabissare: c’è una parola che nessuno ha il coraggio di pronunciare finché proprio non si rende conto di essere nella merda e questo si chiama AIUTO.

il primo AIUTO viene da noi stessi, quello che sentiamo come istinto e che spesso reprimiamo, è la nostra natura e dovremmo lasciarla scorrere, altrimenti ci ammaliamo.

ascoltarci nel 2014 non è facile, ma qualsiasi passo verso una presa di coscienza è un buon  passo, anche se piccolo.

tutti gli altri passi sono prese per il culo.

 

 

madebyabvh:

Original illustration by Don Kenn 
madebyabvh:

Original illustration by Don Kenn 
madebyabvh:

Original illustration by Don Kenn 
madebyabvh:

Original illustration by Don Kenn
amorimainatichenonfiniscono:

“Non l’ho dimenticato.”
TANTI AUGURI A gnuPOLAROID !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

ODIO IL TOUCHSCREEN

Unfun
la mia faccia si fa strada tra i capelli, i love ramones parrucco’la mia faccia si fa strada tra i capelli, i love ramones parrucco’la mia faccia si fa strada tra i capelli, i love ramones parrucco’la mia faccia si fa strada tra i capelli, i love ramones parrucco’la mia faccia si fa strada tra i capelli, i love ramones parrucco’

sogno ricorrente

un tizio in penombra di cui non riconosco né voce  né volto che mi dice 

"oh, finalmente un raggio di sole che irradia questo mio grigiume, vieni qui…."

la sensazione è sempre molto piacevole e rassicurante, ma subito dopo mi sveglio.

io non è che sono cambiata, comunque. sono solo più stanca.